Mi sono incantata a guardare oltre quel cancello consumato dal tempo, affascinante nel suo essere foriero di storie di vita ormai sospese. Il tempo era immobile nel vagare della mia mente, nelle immagini che scaturivano da posti che non so. E poi eccole, le parole che cercavo per raccontare quel racconto. Per narrare quelle vite che attendevano di essere narrate. Come se sentirsi nominare fosse uguale a non scomparire.     Hai ancora 5 minuti?  Ti consiglio di leggere questo articolo Una foto Sai perché amo cosi tanto le...

Tornare è lasciare. Guardare un orologio che segna l'attesa, spesso nervosa. Tornare è il tempo sospeso del Viaggio. Tornare è riflettere. E poi infine vedere, ciò che hai cercato ed ora ti attende.     Hai ancora 5 minuti?  Ti consiglio di leggere questi articoli Divenire Movimenti Un giorno      ...

La casa era deserta quando Giulia entrò. Un silenzio nuovo, a cui non era preparata, ne abitava ora le stanze. La nonna se n’era andata da un mese ormai, ma, vivendo lontana, Giulia era potuta tornate alla sua città natale solo quando le disposizioni governative avevano autorizzato gli spostamenti anche al di fuori della regione di residenza. Attraversò il corridoio e si diresse verso la camera da letto. Si fermò sulla soglia: era tutto immobile, come lo ricordava, come era sempre...

Prima di leggere “Appassionate” di Filomena Pucci.   C’è in effetti un libro che mi aspetta. Lo vedo tutte le mattine al mio risveglio, in cima a quella pila di libri che ho accanto al letto; lo vedo ogni sera quando mi infilo il pigiama. E’ li, lo scorgo con la coda dell’occhio. A volte mi soffermo a guardarlo con una certa frettolosa insistenza e sospiro. Ne conosco il contenuto, l’autrice ed i suoi intenti. Ne conosco alcune parole, ne intuisco quindi la scrittura,...

Ad occhi chiusi poteva ancora sentire il vento caldo sulla pelle, tra i capelli ormai schiariti dal sole; il profumo di benzina e deserto, la sabbia dentro il cuore, dappertutto. Ad occhi chiusi poteva ancora vedere i colori dei tramonti infuocati, e poi comparire, una ad una, tutte le stelle del cielo. Le stelle, in Egitto, sembrano più stelle. Il cielo, a guardarlo, è un mantello acceso. C’è più cielo in Egitto. Priscilla aveva sentito diverse volte parlare di quell’uomo. Aveva sentito...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi